Festa a tema, ecco trucchi e consigli per farvi divertire con Masha e Orso

Avete in mente di organizzare una festa di compleanno sul tema “Masha e Orso”? Sarà un successone. Avete a che fare con bambine spericolate e inarrestabili ma con la simpatia contagiosa? Ci vuole Masha. Invece vi ritrovate con bambini pazienti ma giocherelloni? Ci vuole Orso.

Ho trovato nel web la blogger Emotions Mamy che ha accettato di raccontarci come ha organizzato una festicciola ispirata ai due esilaranti protagonisti del cartone che spopola fra i più piccoli.

Emotions Mamy  ha badato al divertimento dei bambini, all’originalità degli addobbi e anche al portafogli dei genitori con soluzioni low cost. Leggete qui il post che ha scritto per il nostro blog. Benvenuta su Mrs. Plonery!

feste_bambini

Organizzare feste, festicciole e rinfreschi mi mette sempre tanta allegria! Ma se non ci prepariamo un po’, la festa si trasformerà in angoscia pura e ci sentiremo sopraffare da tutto.

Non sono un’esperta, non vivo di questo, però mi piace e quando una cosa ci piace forse riusciamo a farla pure bene.

Innanzitutto, mamme che avete deciso di festeggiare il compleanno di vostra figlia o di vostro figlio, sappiate che tre sono i punti fondamentali su cui lavorare sodo:

Primo, l’allestimento del locale.

Secondo, preparazione della tavola e rinfresco.

Terzo, intrattenimento dei bambini.

Facoltativo, qualcosina per ringraziare i piccoli ospiti.

Tranquille, è più facile a farsi che a dirsi. Vi basterà scegliere il tema della festa e tutto ruoterà intorno a quell’argomento o a quel personaggio. Vi racconto il compleanno che pochi mesi fa abbiamo festeggiato alla mia topolina, i due anni della mia Cocò. Il tema della festa non poteva essere che la fantastica, monellissima e simpaticissima Masha. Ah, beh, c’era anche Orso, certo.

IMG_0246

Care mamme, vi parlo con il cuore, avrei voluto anch’io fare una festa esagerata, comprando il kit completo di Masha e Orso, dai sottobicchieri al tovagliato, dai topper alla torta a sette piani interamente rivestita di pasta di zucchero con tutti i personaggi del cartone però… dunque, vediamo… no, non sono sposata con uno sceicco né godo di vitalizi milionari. Quindi? Mi sono data da fare per realizzare tutto con pochi euro. E’ stato fantastico creare con le mie mani, sono venute fuori cose semplici ma carine ed io mi sono pure divertita con i preparativi.

Pensiamo all’allestimento del locale.

Munitevi di palloncini, tanti palloncini, e se non avete proprio quelli di Masha e Orso, sceglietene di due colori che riprenderete in tutta la preparazione. Una volta gonfiati uniteli tra loro con un nodo e con dello scotch attaccateli sulla parete, agli angoli dei tavoli, distribuiteli per terra, legateli ad un nastro e consegnateli ai bambini per giocare.

Per realizzare un buon allestimento non è necessario riempire tutta la stanza (ci penseranno i  palloncini a creare volume!), ma potete sfruttare degli angoli piccoli.

Ora addobbiamo la tavola.

Posizionate un tavolo per il rinfresco e un altro tavolo, più piccolo, da riservare agli addobbi. Mi direte, cosa ci metto? Divertitevi. Potete fare dei pon pon di carta, utilizzando velina o carta crespa: anche tre soltanto andranno bene, se sono di più anche meglio. Se cercate su you tube potete trovare mille tutorial che spiegano come farli, e se ci sono riuscita io vi assicuro che è semplicissimo. (MP: andate anche a vedervi questo su come si fanno i pon pon ungiornodifesta.com ). Poi create delle girandole sempre con un foglio di cartoncino colorato, fermatele al centro con una punes e fate lo stelo con delle cannucce nere o del colore che preferite. Basterà metterle in un vaso o in un barattolo di vetro e il gioco è fatto.

 

IMG_0303

E poi, volete non mettere delle bandierine al tavolo? Tagliate dei triangoli uguali (ricordate sempre di utilizzare i colori che avevate scelto all’inizio), fate due buchini alle due estremità e fateci passare uno spago o un nastrino e fermateli al tavolo legandoli in cima e in fondo.

Senza dannarci chissà quanto, con poche cose (economiche!) abbiamo realizzato un bellissimo allestimento.

Per il rinfresco dipende molto da voi, potete scegliere di affidarvi a qualcuno che vi preparerà tutto o potete cucinare voi stesse. Nel secondo caso fate bene anche i calcoli con il tempo perché la preparazione del rinfresco può richiedere anche un bel po’ di tempo! (MP: per darvi un’ideuzza vi suggerisco di andare a rileggere questo post  sul rinfresco preparato dal padre).

Adesso facciamo divertire i bambini.

Se non si vuole chiamare un animatore, basterà avere un lettore cd con delle canzoncine da tenere in sottofondo. A seconda dell’età dei bambini, potete proporre qualche gioco tipo una caccia al tesoro da svolgere anche nella stanza che ospita la festa, oppure potete far indovinare qualcosa che viene imitato nel più totale silenzio (animali, personaggi, oggetti). Se alla festa ci sono molte bambine, non è male prevedere trucchi con glitter e colori vari per creare simpatici disegni sui loro volti, per i maschietti via con un piccolo muso di “Orso” da riprodurre sulle guance. Ma non c’è limite alle idee, basta spaziare con la fantasia.

Qualcosa per ringraziare i piccoli ospiti.

Al termine della festa, sarebbe carino – ma non d’obbligo – ringraziare tutti gli amichetti con un piccolo omaggio: potrebbe essere un sacchettino preparato da voi dove avrete messo qualche caramella oppure un quadernino di fiabe da colorare (date un’occhiata e vedrete che in commercio se ne trovano anche di semplici a pochi spiccioli). Emotions Mamy

(In questo post, le due foto degli addobbi per la festa sono di Emotions Mamy)

 

 

Qui per la mia Newsletter. Iscriviti!

Commenti recenti

Categorie

Articoli recenti

Argomenti

Per registrarsi al blog o per ricevere feed rss

Mrs. Plonery Written by:

Be First to Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *