Cinque consigli per ricaricare le batterie, da un buon sonno alla doccia profumata tutto quello che fa relax

“Hai bisogno di ricaricare le batterie”, mi ha detto un’amica mentre aspettavo Plonerino medio fuori dal campo di calcetto.

Non so se ha fatto quell’osservazione perché il bisogno di vacanze è talmente evidente da muovere a compassione anche una delle mie migliori amiche.

“Vuoi dire che devo scappare per un finesettimana rigenerante?” ho buttato lì.

“Ma nooo! Guarda, ho qualche consiglio semplice” mi ha rassicurata.

Cari tutti, lì per lì me la sono anche un po’ presa. Poi ho riflettuto e alla fine penso che siano quattro o cinque consigli facili facili. Da provare subito. Piccole coccole quotidiane, via. E quando ci dedichiamo qualche attenzione, male non fa di certo.

Prima di tutto la sveglia.

Non dovendo più rispettare gli orari di scuole e scuolabus, magari qualche figlio è impegnato coi camp estivi, che ne dite di far sapere anche alla sveglia mattutina che qualcosa è cambiato? Ogni giorno provate a mettere la sveglia cinque minuti più tardi. Vi sembra poca roba? Non è così e nel giro di una settimana il vostro risveglio sarà stato posticipato di una mezzoretta. Tutti sappiamo che il riposo aiuta a sentirci meglio. Ne beneficiano la pressione sanguigna e la rigenerazione cellulare, quindi un toccasana per il sistema nervoso e anche per quello immunitario. Proviamo… Mal che vada, ci siamo concessi un po’ di sonno in più.

Estate è anche una doccia dietro l’altra.

La sera, prima di andare a dormire, concediamoci un bagnoschiuma più profumato del solito. Procuratevi due olii essenziali, quello di limone e quello di menta. Aggiungete al vostro sapone preferito dieci gocce di olio essenziale di limone e altre dieci di olio alla menta. Sono fragranze energizzanti e che stimolano la positività.

Quanto all’alimentazione, pensiamo a qualche piccola integrazione.

A pranzo – cercando di dare spazio a menù freschi e leggeri – aggiungiamo un cucchiaio di mandorle e un pugno di spinaci o bietole oppure una tazza di fagioli neri, magari per arricchire le insalate. Sono alimenti che contengono magnesio, un minerale che produce energia e dà forza all’organismo.

Un infuso gustoso e rilassante.

Un altro piccolo accorgimento, gustoso e da consumare dopo pranzo, per esempio al posto del caffè. Preparate una tazza di tè verde alla liquirizia. Se vi piacciono questi sapori, sappiate che vi state concedendo una pausa rilassante. E in automatico vi date una mano contro lo stress.

Per il resto, aria… il più possibile. Che sia di mare o di campagna, sui monti o nelle verdi colline. E sorrisi a volontà.

“Che dici? – ho chiesto alla mia amica – Una bella scorpacciata di risate può servire a ricaricare le batterie?”.

Lei che è sempre attenta a quello che mangia, alle ore di sonno e alle essenze naturali che possono aiutare a stare meglio, ha capito subito che provavo a buttarla sull’ironia.

“Vuoi dire che devo mettermi a ridere anche davanti a quella pila di un metro e mezzo di panni da stirare che mi sta aspettando a casa?” mi ha chiesto.

Sorridere sempre!

Certo, cara, sorridere sempre! E ho letto da qualche parte che il sorriso aiuta il corpo a rilassarsi e il relax aiuta il nostro sistema immunitario ad affrontare meglio tutte le situazioni di stress. Dicono pure che sorridere aiuti a ridurre la pressione sanguigna e a rallentare il battito cardiaco.

Spiaggia e mare

Forza, tutti a ricaricare le batterie per un’estate più allegra e piacevole.

“Prima che il vento si porti via tutto/ e che settembre ci porti una strana felicità/ pensando a cieli infuocati/ ai brevi amori infiniti/ respira questa libertà/ ah ah ah ah/ l’estate e la libertà…” (cit. Jovanotti, L’estate addosso)

Qui per la mia Newsletter. Iscriviti!

Commenti recenti

Categorie

Articoli recenti

Argomenti

Per registrarsi al blog o per ricevere feed rss

Mrs. Plonery Written by:

Be First to Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *