Calendario dell’Avvento, messaggi e sorprese per Natale

D’ora in poi tutti i giorni sono buoni per riti e passatempi che accompagnano a Natale. Per i bambini il calendario dell’Avvento è una vera e propria miniera di sorprese, un conto alla rovescia scandito in maniera colorata e golosa. Perché non provare a prepararlo in casa invece che comprarlo in cartoleria o in qualche negozio di roba varia? Il calendario dell’Avvento fatto in casa è un divertimento che consiglio a tutti, genitori e figli.

Con i Plonerini è una tradizione che si ripete da anni, fin da quando Plonerino grande aveva quattro anni e poi su su con gli altri che si sono aggiunti.

Ogni volta un’idea nuova, ogni calendario dell’Avvento ha una particolarità che lo rende originale. Sì, da queste parti preferiamo il calendario dell’Avvento fai da te. Niente di bell’e pronto, e quando avrete concluso il lavoro la soddisfazione non mancherà, ve lo assicuro, né per i grandi né per i piccoli.

Facciamolo noi, forza, pensiamo a qualcosa di particolare da ricordare ogni giorno fino a Natale – dicevo e dico a loro e a me stessa.

I figli si affezionano alle usanze, elaborano messaggi lanciati dagli adulti e li fanno propri conservandoli in qualche angolino del cuore e della mente.

Ogni anno andiamo in cartoleria a comprare l’occorrente e via che si comincia.

Ci vuole un po’ di tempo a realizzare il calendario dell’Avvento come piace a me e ai Plonerini e proprio per la mancanza di qualche ora in santa pace, a volte abbiamo fatto cominciare il calendario non proprio all’inizio dell’Avvento, o il primo dicembre come fanno alcuni. Lo facciamo cominciare quando possiamo, quando decidiamo che ci prendiamo un pomeriggio intero per disegnare il cartellone, ornarlo a dovere e appenderlo in camera.

Alle sorpresine penso io, a parte. Sennò che sorprese sono!

 

Vi racconto brevemente come si realizza il calendario dell’Avvento e se vi va prendete l’idea, lo spunto per adeguarlo a casa vostra, ai vostri figli, al vostro modo di stare insieme.

Come si fa

Su un cartoncino rosso abbastanza grande (tipo 50×70), si disegnano le caselle dal giorno in cui decidiamo di far partire il conto alla rovescia e fino al 25 dicembre. Sbizzarritevi pure con i pennarelli, senza lesinare oro e argento, e scrivete il titolo che più vi piace. Vi do qualche idea:

“Calendario dell’Avvento 2017”

“Verso Natale – dicembre 2017”

“Un’attesa bellissima – Natale 2017”

Oppure potete chiamarlo semplicemente con il nome o i nomi dei vostri figli.

Ora numerate le caselle partendo dal giorno che più vi piace – per esempio 1 dicembre – e poi avanti fino al 25. Più i bimbi sono piccoli più dovrete aggiungere simboli che li aiutino a capire la progressione del tempo ma anche i vari giorni della settimana, lunedì, martedì, mercoledì e via così.

A questo punto procuratevi due sacchettini. Le più brave con i lavoretti manuali realizzeranno anche sacchetti di stoffa con le decorazioni natalizie, per quelle un po’ più imbranatelle come me assicuro che vanno bene anche un paio di sacchettini di carta, bianchi o colorati, che trovate in cartoleria. Su uno scrivete “messaggi”, sull’altro “sorpresa”.

Particolare del calendario dell'Avvento con sacchetto per le sorprese
Particolare del calendario dell’Avvento con sacchetto per le sorprese

Fatto questo dovete disegnare un cerchietto o una stellina o un altro simbolo che vi piace a caselle alternate, nelle rimanenti scrivete la lettera “M” che sta per messaggio (se i bimbi non la riconoscono ancora, disegnate pure un simbolo che voglia dire “messaggio”, per esempio una busta chiusa).

In questo modo vi ritrovate con una serie consecutiva di “messaggi” e “sorprese”. Vuol dire che il giorno del “messaggio” il bambino scriverà su un bigliettino una cosa bella che gli è capitata durante la giornata: tutto molto sintetico, mi raccomando! E metterà il biglietto nel sacchetto dei “messaggi”.

Il giorno seguente babbo e mamma avranno prelevato i bigliettini, letto il contenuto e lasciato un dolcetto nel sacchettino delle sorprese (va bene un cioccolatino, qualche caramella, una mini confezione di biscottini, vedete voi…).

Arriverete a Natale con una collezione di bigliettini carinissimi da leggere e da conservare e i vostri figli si saranno divertiti a fermare i momenti più belli di questi giorni e avranno mangiato un bel po’ di cose buone.

Va bene, lo so che nutrizionisti e pediatri non sono d’accordo. Ma forza, mamme, stiamo andando verso il Natale!

Calendario dell'Avvento fai da te (Mrs. Plonery)
Calendario dell’Avvento fai da te (Mrs. Plonery)

Come si fa a non scandire bene, giorno per giorno, un evento di tale portata? I figli son figli, bambini piccoli ma anche quelli più grandi. Anzi, vi assicuro che tutti si affezionano presto ai messaggini e relativi dolcetti dell’Avvento.

Ovvia, prepararsi! E buon dicembre a tutti.

Qui per la mia Newsletter. Iscriviti!

Commenti recenti

Categorie

Articoli recenti

Argomenti

Per registrarsi al blog o per ricevere feed rss

Mrs. Plonery Written by:

Be First to Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *