Buon compleanno, blog

Un blog per mamme che lavorano, un blog per donne che si sentono un po’ funambole – ma senza rete di protezione! – dovendo stare in equilibrio tra la vita di famiglia e quella professionale. Alle prese con giornate complicate ma anche gratificanti, faticose e spesso anche giocose, affannate ma dall’organizzazione quasi perfetta. Perché tutto funzioni, per i figli, il marito o compagno e anche un po’ per noi.

Quasi, certo. Perché la perfezione di una mamma che lavora sta nella sua impossibilità d’essere una donna a posto, puntuale, sicura nelle scelte, determinata quanto basta, amorevole il più possibile, concentrata sul lavoro, efficiente nelle faccende pratiche, magari socievole e pure ben vestita, ben pettinata, ben truccata. Ecchediamine! Quanta roba dovrebbe stare dentro a una mamma che lavora…

Questo blog è in rete da due anni, tanti post per raccontare qualche sfaccettatura di donne che si occupano di crescere i figli, che sono parte di una coppia, e che hanno un lavoro da curare e far crescere.

Ricette per potercela fare? Camminare a testa alta con la consapevolezza che la perfezione non è l’obiettivo cui tendiamo. Si cresce un po’ tutti i giorni insieme con i nostri figli, si sbaglia e aggiustiamo il tiro, s’inciampa e cerchiamo di riprendere il cammino senza disperarci troppo. E quando ci accorgiamo che stiamo facendo un po’ troppo sul serio? Ecco un pizzico d’ironia che ci viene incontro.

Il sorriso è un’ancora di salvataggio.

Una parola di conforto è una spinta di portata enorme.

Due chiacchiere con una persona amica fanno bene a tutte le ore.

Impariamo ad accettarci con le nostre imperfezioni, perché i figli devono saperlo che anche “la mamma” a volte può sbagliare. E con la gomma del cuore, con la cancellina dell’autoironia si cerca di rimettere tutto in equilibrio.

Si riparte, più cariche che mai.

Rose

Grazie a tutti quelli che seguono il blog e che hanno voglia di commentare, scrivermi mail, inviare messaggi e richieste. Anche questo è un terreno di scambio dove spero che tra un post e l’altro, tra una foto e l’altra ciascuno possa trovare uno spunto di riflessione, magari una risposta, oppure solo un lievissimo sorriso.

Buon proseguimento, care MML (madri-mogli-lavoratrici).

Mrs. Plonery

Qui per la mia Newsletter. Iscriviti!

Commenti recenti

Categorie

Articoli recenti

Argomenti

Per registrarsi al blog o per ricevere feed rss

Mrs. Plonery Written by:

Be First to Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *